Avis: i donatori sono aumentati

Il 17 febbraio, presso l’auditorium comunale di Sarnico, si è svolta l’assemblea annuale ordinaria.

Nella relazione associativa, il presidente sig. Serafino Falconi ha evidenziato che il 2007 è stato un anno da ricordare per gli ottimi risultati ottenuti.

L’iniziativa delle borse di studio ha coinvolto oltre 400 studenti di cui 30 sono stati premiati. Un merito particolare per questa iniziativa va al direttore sanitario dell’Avis dott. Giovanni Paris di Viadanica, che con lodevole impegno ha presenziato in tutte le scuole, portando a conoscenza degli studenti anche gli aspetti sanitari della donazione di sangue e specialmente del donatore.

Ha evidenziato che il “ Gruppo Giovani”, con a capo Federico Bresciani, è stato particolarmente attivo nell’organizzazione di diverse iniziative: dalla “Festa della vita” al viaggio a Roma per l’udienza papale in occasione dell’80° di fondazione dell’Avis nazionale, dalla Festa dell’Agricoltura che ha coinvolto 800 ragazzi delle scuole alla “Festa natalizia dei cori” in memoria di Lucia Dossi. Inoltre, in questi ultimi mesi, il gruppo si è fatto carico di invitare telefonicamente alla donazione in modo da poter avere un flusso programmato di donatori.

Il presidente ha aggiunto che tante manifestazioni si sono potute svolgere per il generoso apporto di sponsor e la fattiva collaborazione del consiglio direttivo, “in primis” del consigliere Polini Luigi nonchè della sig.ra Minuscoli Giuliana.

In chiusura ha rilevato i numeri caratterizzanti l’anno trascorso. I donatori sono aumenti del 17%, le donazioni del 13%, la media donazionale è di 2 a testa; si sono presentati ben 111 aspiranti donatori, con un aumento del 45% rispetto all’anno precedente. Importante è stata la sensibilizzazione verso la plasmaferesi, alla quale possono far ricorso i donatori con difficoltà a donare la sacca di 450 gr. di sangue intero. Il presidente ha quindi presentato il programma per l’anno in corso che prevede il rinnovo delle borse di studio a tema “Perché donare sangue” in favore delle scuole primarie e secondarie del comprensorio del Basso Sebino, di cui la più prestigiosa sarà dedicata alla memoria dell’ex presidente dott. Serafino Tambuscio.

Il direttore sanitario dott. Giovanni Paris ha illustrato alcuni aspetti sanitari legati alla donazione, dopo aver evidenziato che i dati emersi sono incoraggianti perché oltre all’aumento dei donatori è diminuita la loro età media e sono sempre più le richieste di informazione, segno di maggior interesse e sensibilità al volontariato in genere.

L’assemblea ha quindi approvato il bilancio 2007 e il bilancio di previsione 2008.